Chi l’ha detto che pulire un #carciofo sia una cosa semplice? 🤔 • Tanto coriaceo, quanto saporito, il carciofo necessita di un approccio delicato, ma deciso; attento, ma determinato. Ci vuole “un certo stile”, insomma… • Per questo, forti del supporto del nostro chef Stefano Terra, abbiamo deciso di spiegarvi come si “sbuccia” un carciofo e lo si prepara alla cottura. • Guanti alla mano (anzi, sulle mani), ecco cosa dovete fare: • 👉 Eliminate le foglie esterne più coriacee, fermandovi solo quando queste iniziano a cambiare colore. Avvicinandosi al “cuore” del carciofo, infatti, diventano man mano più bianche • 👉 Tolte di mezzo le foglie in eccesso, tagliate la parte superiore di quelle rimaste, così da rimuovere la punta pungente • 👉 Pelate il gambo del carciofo con un coltello spelucchino (sì, si chiama proprio così!), eliminando la parte esterna e fibrosa • 👉 Ora che foglie e gambo del carciofo sono a posto, immergetelo IMMEDIATAMENTE in acqua e limone, così da non farlo annerire • 👉 Giunti a questo punto, il nostro amato carciofo è pronto per essere tagliato e cucinato nei modi indicati dalla ricetta • Tutto chiaro? Ci sono domande? 🧐 • Prima di salutarci, vi ricordiamo che i carciofi, così come tutti gli altri prodotti ortofrutticoli da noi utilizzati, provengono dal @flashmarket, il mercato dei #saporiflash che sostiene la filiera corta, l’agricoltura biologica e il commercio equo e solidale. • 👫❤️🌍 • #InCucinaConSte

via Instagram https://ift.tt/2HBIVuy

Lascia un commento